Ottenuta l’estensione dell’indennità di mercato B100 presso I-VU. La necessità d’azione per i B100 ed il personale specialistico resta!

Dopo dure trattative con le FFS, che sono state tenute solo grazie alla pressione del SEV e condotte solo dal SEV / SEV Lavori, si è infine potuto ottenere che ulteriori colleghi e colleghe rientrino nell’ambito di applicazione dell’indennità di mercato per i macchinisti B100 di Infra VU.

Nel corso dell’estate 2019 era stato trovato un accordo tra FFS e SEV in forza del quale veniva introdotta per i collaboratori B100 in Infrastruttura I-IH, oggi I-VU, una nuova indennità di mercato di 3’000.– franchi. Presto si era potuto costatare che, a causa di incongruenze gestionali interne delle FFS, vi erano collaboratori con capacità e impiego come macchinisti B100 i quali non ricevevano l’indennità di mercato. Il problema era particolarmente rilevante nel settore della Linea di contatto.

Il SEV Lavori ha reagito, lanciando e consegnando alla direzione FFS Infrastruttura una risoluzione di protesta, con la quale si pretendeva un’estensione nei tempi più rapidi possibili dell’applicazione di questa indennità di mercato.

Alla conclusione di 3 riunioni negoziali piuttosto difficili, si è infine riusciti comunque ad ottenere una sistemazione migliore acquisendo nel diritto all’indennità ulteriori macchinisti B100 di VU.

I colleghi in più ora considerati riceveranno l’indennità di mercato retroattivamente a partire dall’1.1.2021.

È stato inoltre deciso che questa indennità di mercato B100 verrà in futuro pagata mensilmente.

La nostra valutazione

Dopo che il SEV e la sottofederazione SEV Lavori avevano fatto pressione per anni sulle FFS, tra l’altro grazie ad una petizione lanciata dalla sezione SEV Lavori Ticino, e dopo l’insufficiente messa in pratica con una risoluzione di protesta del SEV Lavori, sono stati comunque ottenuti dei risultati con Infrastruttura VU. Purtroppo però le FFS si sono rifiutate fino alla conclusione di prendere in considerazione tutti i colleghi per i quali avevamo fatto la nostra richiesta.

Senza la pressione del SEV però non si sarebbe ottenuto niente!

 

 

Il nostro obiettivo

Ancora una volta le FFS non sono state disponibili a soddisfare la nostra richiesta di principio: ossia che chi possiede una licenza B100 e la utilizza sul lavoro ha diritto alla retribuzione. Questa resta la nostra posizione.

Non riusciamo a capire perché le FFS, anche solo in considerazione di ragioni di mercato, non siano più flessibili e non vogliano investire di più nel proprio personale. Questo non solo per i B100, ma praticamente per tutto il personale specialistico impiegato in FFS Infrastruttura! Non ha nessun senso pagare a ditte esterne qualunque prezzo, e risparmiare sul proprio personale.

Tutta questa discussione ha per lo meno avuto l’esito che Infra VU ha ora riesaminato il settore Linea di contatto e vuole introdurre miglioramenti nella carriera. Se ciò verrà effettivamente a significare un valore aggiunto per il personale dovrà essere verificato.

Secondo il SEV, in tutti i settori specialistici di FFS Infrastruttura continua a sussistere una necessità d’intervento urgente per un miglioramento delle strutture retributive, tutt’ora insufficienti.

Noi teniamo duro. Nei piccoli ambiti così come per intere categorie.

Su questo potete contarci!

Scrivi commento